Per tutte le volte che…
maggio 2
Le fasi della coppia pre e post figli – #ceravamotantoamati #stormoms
maggio 9

Carissime amiche, eccoci arrivati all’ultimo appuntamento del ciclo di post che hanno affrontato il tema sicurezza suddividendo le fasi della gravidanza, dopo la nascita e poi la crescita del vostro bambino. In questo ultimo appuntamento affronteremo l’argomento della sicurezza fuori casa, quando esci e vai in giro col tuo bambino ci sono ancora due “piccole” cose su cui vorremmo puntare l’attenzione, cose a cui magari non si fa caso, ma che sono veramente di vitale importanza.

1- QUANDO USCITE IN AUTO SISTEMATE SEMPRE I BAMBINI NEI LORO SEGGIOLINI OMOLOGATI. Abbiamo già affrontato questo argomento qui, un articolo duro, ma che bisogna leggere, diffondere e parlarne, soprattutto con chi non usa alcun sistema di sicurezza in auto. All’interno del post, oltre alle foto e i riferimenti legislativi, ci sono due video interessanti e anche abbastanza scioccanti da guardare… ma fatelo e rendetevi conto di quanto sia VERAMENTE importante!

SICUREZZAINAUTO

2- TENETE SEMPRE GLI OCCHI APERTI QUANDO SIETE IN LUOGHI AFFOLLATI. Questa, e ve lo dico aprendomi e condividendo con voi questa “fobia”, insieme alla paura dei balconi e delle finestre, è una cosa su cui sono particolarmente fissata: NON PERDETE MAI DI VISTA I VOSTRI FIGLI SOPRATTUTTO QUANDO SIETE AL SUPERMERCATO, IN LUOGHI AFFOLLATI, AL PARCO. Io sto sempre con gli occhi sgranati, non lascio mai il carrello lontano da me, non li perdo d’occhio quando giocano al parco. Lo so, ad alcuni di voi potrò sembrare esagerata, ma tutti i casi di bambini scomparsi nel nulla mi danno i brividi. Ragion per cui sto sempre con gli occhi aperti; adesso il maschietto è grande e capisce che non deve allontanarsi, che se lo fa non deve dare confidenza a chi non conosce, che anche se gioca al parco, deve sempre essere visibile. Con la piccola è ancora difficile, ecco perché la tengo sempre sul passeggino quando vado a fare la spesa! Oh, io non ce la faccio. Lo sappiamo che viviamo in una società non voglio dire malata, ma “strana”, quindi sempre per lo stesso principio “meglio prevenire”, io sto sempre vigile, quando sono fuori. Immaginatevi quei lunghi corridoi dei supermercati, vi girate per prendere qualcosa, vostro figlio si allontana e non lo vedete più. Ecco. Io morirei. Lo so che sembro una fissata, esagerata, ma è una cosa che non riesco a superare. Dite che sono psicopatica? Però mi sento sempre di dirlo: OCCHI APERTI.Copia di supermarket-507295_640

A tal proposito vorrei informarvi che da qualche anno è possibile fare la CARTA D’IDENTITÀ PURE PER IL VOSTRO BAMBINO NEONATO. Infatti recandovi agli uffici comunali del vostro comune di residenza potrete fare il documento di riconoscimento a vostro figlio. Io l’ho fatta a entrambi i miei bambini, al grande e alla piccolina. Voi direte:”Ma davvero è possibile fare la carta di identità a mio figlio appena nato?”. La risposta è Sì. Perché se ci pensate è giusto che vostro figlio abbia il suo documento di identità personale, in cui sono indicati i nomi dei genitori. Andate a informarvi in comune!

Con questo ultimo articolo si conclude la serie dei post dedicati alla sicurezza. Continuate a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram e  iscrivetevi al nostro canale su Telegram! Anche perché ci saranno delle novità!

Lav

Comments

comments

Lav
Lav

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!