Le Briscole: chi siamo?

Le Briscole: chi siamo? – Io sono Lav
aprile 19
Vuccirìa: che?
luglio 17

Le Briscole: chi siamo?

Fu davanti l’ascensore.
Una delle mille volte in cui ci incrociavamo.
Quella volta i Take That furono galeotti: iniziammo a parlarne dal piano terra al 4° piano, dove vivevo, e da lì iniziò tutto.
Io 14 anni, tu 16.
Solo 7 piani di distanza.
Non esistevano ancora i cellulari e pagavamo (pagavano…loro…i nostri genitori) una marea di soldi di telefono.
Telefonate a qualsiasi ora.
Ci sentivamo sempre.
Ci vedevamo sempre.
Bastava un saluto.
“Passo un attimo da casa tua, fatti trovare davanti la porta!”

Ci scambiavamo la nostra agendina: prima quella rossa, poi quella blu.
Per anni ci siamo scambiate le nostre agendine. Le lettere non ci bastavano più.

Ideammo il fan club siciliano dei Take That e creammo una fanzine.
Quando i TT si sciolsero ci intervistarono in radio.
Ci sentivamo importantissime.

Arrivarono i cellulari e ci facevamo seimila squilli.
Uno squillo: ti penso!!!
Due squilli: chiamami!!!

Lo studio
La musica
Le uscite
La band
Ancora uscite
Le liti
I silenzi
I ti voglio bene interrotti e ripresi
Le risate
Le bevute a casa mia nel cuore della notte mentre i miei dormivano e noi ascoltavamo musica deprimente e ci ingozzavamo di salatini e bevevamo vodka gusto panna e fragoline.

Noi due sempre nel cuore l’una dell’altra.
La partenza da Palermo.
Anni distanti migliaia di chilometri.
I figli:
Prima tu
Poi io
Poi di nuovo tu
Poi di nuovo io
Il blog.
Il tatuaggio (ancora non completo)

Il ritorno a Palermo.

Affrontiamo la vita, e le sue centinaia di cambiamenti, insieme da 22 anni.
Affrontiamo anche questo: il nostro blog amichemamme si trasformerà a breve. Ci corrisponderà ancora di più.
Ci racconterà e racconterà la nostra Terra.
Parlerà di chi ce la vuole fare e ci prova sempre e sempre si rialza;
Di chi prova a cambiare le cose.
Parlerà di quotidianità, di amicizia, di rotture di scatole.
Si riderà.

Vogliamo fare tutto questo insieme anche a chi ci farà compagnia in questo percorso.

State con noi

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!